I film di Venezia – la classifica di Soapmotion

La mia full immersion cinematografica settembrina è ormai finita. Ora si torna ai ritmi normali e di poltroncina c’è solo quella della mia camera, davanti alla scrivania.

Com’è andata questa rassegna? Devo dire che, Faust a parte, nessuno dei film che ho scelto di vedere mi ha delusa. Tra tante conferme e grandi sorprese mi ritengo molto soddisfatta.

Ecco a voi la mia classifica. Come noterete, il mio programma ha subito alcune variazioni e la lista dei film è stata leggermente modificata.

1. Carnage di Roman Polanski – voto 10 (nelle sale dal 16 settembre 2011)

Il trionfo della dialettica in un film ironico. Una critica al perbenismo e l’esaltazione del socialmente scorretto? Non direi, credo sia più uno specchio della civiltà occidentale contemporanea.

2. Café de flore di Jean-Marc Vallée – voto 10

Il rincorrersi di due storie parallele, vite distanti nel tempo destinate ad incrociarsi. Un rincorrersi di flashback porta ad un’originale accettazione del tradimento. Il tutto scandito da una colonna sonora entusiasmante e fortemente calzante. Il regista di C.R.A.Z.Y. colpisce ancora.

3. Poulet aux prunes di Maryane Satrapi – voto 9 

La regista di Persepolis ci trasporta agli inizi del ‘900. Un film di flashback e flashforward che diverte e commuove. Una matrice fumettistica che compare qua e là e ci proietta nella fantasia della Satrapi.

4. Io sono Li di Andrea Segre – voto 9 (nelle sale dal 23 settembre 2011)

I film ambientati nella laguna veneta hanno sempre qualcosa di speciale. Una storia dal respiro internazionale, l’incontro di due culture e di due solitudini vicine nell’effimera bellezza della poesia.

5. Quando la notte di Cristina Comencini – voto 8 (nelle sale dal 28 ottobre 2011)

Ottime la regia e la fotografia, toccanti le interpretazioni di Filippo Timi e Claudia Pandolfi che fanno del loro meglio per portare allo scoperto un tabù difficile da accettare.

6.L’ultimo terrestre di Gipi – voto 7 (nelle sale dal 9 settembre 2011)

L’opera prima di un fumettista, una graphic novel con attori in carne ed ossa ambientata in un luogo-non luogo dei giorni nostri. Voto 7 perchè, nel bene e nel male, alcune scene hanno provocato in me una reazione di fastidio acuto.

7. Sal di James Franco – voto 7

L’opera prima di James Franco alla regia, un film riuscito nel complesso ma poco convincente in alcuni passaggi.

8. Piazza Garibaldi di Davide Ferrario – voto 7

Un documentario sulla nostra storia, quella di un fratricidio all’italiana.

9. L’arrivo di Wang regia dei Manetti Bros. – voto 6

Fantascienza o comicità, un film indeciso ma piacevole.

10. Pivano Blues – Sulla strada di Nanda di Teresa Marchesi – voto 5 1/2

Con una protagonista quale Nanda Pivano si poteva fare di meglio. Un documentario celebrativo nel quale, però, aleggia un po’ di confusione. La grande personalità della Pivano appare tale solo a chi già conosce il personaggio.

11. Faust di Aleksander Sokurov – Leone d’Oro per il Miglior Film – voto 5

Mi aspettavo un Leone d’oro diverso.

Purtroppo, non tutti i film saranno distribuiti nelle sale italiane ma varrebbe la pena recuperarli anche in lingua originale.

Per il momento è tuttoSeguirà qualche post  con le recensioni dei singoli film, don’t worry!

Buon weekend e buona fashion week!

Soapmotion è anche su Facebook, Instagram e Twitter, seguiteci!

The following two tabs change content below.
Angela Belcastro

Angela Belcastro

Founder a Soapmotion.com
Digital Marketing Specialist per lavoro e appassionata di cinema, cucina, moda, prodotti di bellezza, nuove tecnologie, viaggi e e-commerce. Ho fondato Soapmotion.com nel 2010 per raccontare le mie passioni e condividere quelle piccole "scoperte" che rendono straordinario il mio quotidiano. Il mio motto? "La vita è una bolla di sapone e io ci pattino sopra".
 
  • tiziana

    spero di poter vedere anche io alcuni di questi film!

    • “divento operativa”e mi informo subito!